Potenziare le torrette

24/01/2018
Ancora con le solite attrezzature? È tempo di un rapido, ma grande cambiamento!

Man mano che le macchine utensili diventano più complesse e cresce la necessità di produrre pezzi in tempi più brevi, proprietari e responsabili di torni a controllo numerico devono volgere lo sguardo verso le ultime tecnologie se vogliono ottenere una produzione più efficiente. Non stiamo scherzando quando diciamo che una delle più produttive di queste soluzioni è tutt'altro che nuova: di fatto, è un campione da quasi trent'anni nella guerra ai tempi di fermo delle macchine utensili. Stiamo parlando della soluzione per il cambio rapido degli utensili KM™ Quick Change Tooling e, sia che si tratti di un vecchio amico, di un perfetto sconosciuto o di un estraneo che hai incontrato casualmente e poi dimenticato, è ora il momento di dare un'occhiata approfondita a ciò che questo strumento può fare per te in termini di risultati.
 
Questo perché Kennametal cambia ancora una volta le regole del cambio rapido. L'azienda americana di Latrobe (Pennsylvania) lancia una nuova linea di prodotti KM™: le unità di bloccaggio utensili per torrette. Inoltre, Kennametal ha collaborato con lo specialista globale di utensili per tornio, EWS Tool Technologies, per produrre e supportare questa serie di adattatori KM. Insieme, le due società intendono ridefinire il modo in cui le officine attrezzeranno le torrette sui propri torni DMG Mori, Okuma, Mazak, Haas, Doosan, Nakamura, Hwacheon e Hyundai, e su altri torni in arrivo.
 
Adottare il cambiamento
In passato, avrete dato un'occhiata ai torni a cambio rapido e vi sarete forse detti che non fanno per voi. Troppo costosi, forse, o comunque non sempre compensano i problemi legati all'implementazione di una nuova tecnologia. Questo potrebbe essere il motivo per cui la stragrande maggioranza delle officine apparentemente sceglie di intraprendere il percorso più facile e usa i classici utensili a torretta forniti insieme al loro tornio CNC. "Ho parlato con molti clienti all'ultima fiera IMTS/EMO e ho trovato che l'80% di loro non utilizza un sistema di utensili a cambio rapido", afferma Michael Schuffenhauer, responsabile della divisione Tooling Systems in Kennametal. "Sono rimasto molto sorpreso e, secondo me, ciò indica una grande opportunità per queste officine di diventare più competitive."
 
Le unità di bloccaggio utensili per torrette sfruttano questa opportunità sostituendo i classici utensili a torretta in blocco con adattatori a cambio rapido realizzati appositamente per la propria marca di tornio CNC. Ciò vale per entrambi i tipi di torretta, VDI e BMT, rotanti o statiche, e per i portautensili ad orientamento assiale, radiale o persino angolare. Tutt'ad un tratto, il cambio rapido è molto più facile da implementare. I costi totali degli utensili vengono ridotti. I problemi relativi alla rigidità degli utensili non ci sono più. E poiché ogni modello di morsetto è stato creato da EWS per combinarsi perfettamente con gli utensili delle marche prescritte, è come se le macchine fossero già progettate con una propria torretta KM.
 
Costruire ponti
"Il tempo di lavorazione disponibile è uno dei fattori chiave per la produttività di qualsiasi azienda manifatturiera", osserva Schuffenhauer. "Ovviamente, la semplificazione della configurazione è una parte importante del miglioramento di questo fattore di merito, qualcosa su cui i sistemi di utensili a cambio rapido eccellono. Ma c'è anche il tempo di inattività prodotto durante i cambi di utensile, quando l'operatore passa dieci minuti a cercare la vite che è caduta nella vasca di raccolta trucioli, ad esempio, oppure il tempo perso ad azionare un trapano nel mezzo di un'operazione. Il KM elimina questi tempi non produttivi e le unità di bloccaggio utensili per torrette sono il ponte tra le funzioni di cambio rapido del sistema e l'utensile della macchina.»
 
Questo ponte è robusto e completo allo stesso tempo. Sono disponibili modelli con unità di bloccaggio in linea e fuori linea, così come modelli per il posizionamento a destra o a sinistra. Mandrini idraulici, mandrini a pinza ER, adattatori per frese, dispositivi di taglio girevoli ID e OD: dopo quasi trent'anni di sviluppo, l'elenco degli adattatori KM è molto lungo. Lo stesso vale per le dimensioni delle unità di serraggio, con interfacce che vanno da 32 a 63 mm (da KM32 a KM63). Quindi sia che il tornio, la fresa o il centro multitasking producano minuscole viti sanitarie o grossi mozzi portanti per un rimorchio di un trattore, con le unità di bloccaggio utensili per torrette e il KM siete coperti.
 
Facciamo due conti
Ma che cos'è KM e perché è migliore della concorrenza? Per coloro che non conoscono questo sistema maturo e ampiamente accettato, Schuffenhauer offre la seguente spiegazione. "Il KM utilizza una coppia di sfere in acciaio temprato posizionate all'interno di uno stelo conico. Quando si applica una forza di serraggio, l'estremità della coda conica si espande mentre il portautensili viene spostato all'indietro contro la faccia di posizionamento. Grazie a una piccola interferenza sulla linea di misura, questo contatto a tre punti offre un posizionamento radiale e assiale estremamente preciso e ripetibile nonché elevate forze di serraggio. In poche parole, è il sistema di cambio rapido più rigido e preciso disponibile in questa gamma di dimensioni."
 
Pronto a dare un'occhiata (o forse un secondo sguardo) ma ancora preoccupato per i costi? Jay Verellen, direttore Kennametal per il dipartimento Global Product Management nella divisione Tooling Systems, punta sul calcolatore ROI di Kennametal.com come metodo per quantificare i vantaggi dell'utilizzo nelle macchine. Egli fa notare che un ritorno sull'investimento (ROI) potenzialmente positivo in un breve periodo che va da tre a sei mesi non è inusuale e che il team di supporto tecnico (CAS, Customer Application Support) della società è pronto ad aiutare i clienti a garantirsi i risultati economici desiderati. "Non è un calcolo complicato", dice. "Basta immettere dei valori come la tariffa oraria e il numero di configurazioni per turno e il risultato apparirà rapidamente. Ma occorre anche considerare gli effetti meno tangibili del KM. Le impostazioni e le modifiche degli utensili in fase di lavorazione sono più semplici, quindi la presenza di un operatore poco esperto non spaventa più. E la versatilità è notevolmente maggiore. Questa caratteristica non si riferisce tanto alla vasta gamma di utensili e adattatori disponibili (anche se questo è certamente importante) ma riguarda maggiormente l'opportunità di rendere felici i propri clienti: se è possibile configurare una macchina in cinque minuti, diventa molto più facile soddisfare le loro mutevoli esigenze senza dover spendere un patrimonio. Ecco cosa portano in tavola il KM e le unità di bloccaggio utensili per torrette ".
                      
Svariati modelli e tipologie sono già disponibili in magazzino, in diverse parti del mondo.
                        
Le unità di bloccaggio sfalsate e a doppia stazione offrono una grande versatilità in fase di lavorazione sugli odierni torni CNC multiasse, plurimandrino, con asse Y.
                             
Le unità di bloccaggio utensili per torrette sono disponibili per la torretta BMT qui illustrata e per le torrette Mazak VDI.
#